[GUIDA] Peugeot 307 1.6 XS 16V – problemi con la temperatura del liquido di raffreddamento

Peugeot 307 …di seguito vedremo come sostituire due componenti del GRUPPO DI RAFFREDDAMENTO MOTORE, che dopo le dovute verifiche e deduzioni stabiliamo possano essere la causa di un anomalo comportamento della lancetta della temperatura sul cruscotto e del relativo messaggio di errore sul display. I componenti in questione sono:

VALVOLA TERMOSTATICA (o Termostato)
SENSORE DI TEMPERATURA

NOTE
Difficoltà intervento : medio-complesso, una buona esperienza nel fai-da-te e una discreta confidenza col motore dell’ auto non guasteranno!

Durata : un paio d’ore complessive

Costo : 30-50€ , variabile in base a dove decideremo di acquistare i pezzi

Criticità: il circuito di raffreddamento motore verrà quasi completamente svuotato, prestare attenzione durante la fuoriuscita del liquido e assicurarsi di fare un buon riempimento una volta terminato il lavoro.

Attrezzi:
una “cagnetta”,
un paio di cacciavite, a croce e a taglio,
una chiave a tubo snodata da 10 (o in alternativa due chiavi , una preferibilmente a stella, l’altra aperta e dal manico corto),
una chiave aperta da 21 (anche 22 può andare)
un imbuto
una bacinella capiente che possa stare sotto l’auto (anche un paio di bottiglie di plastica possono andare bene)
stracci!
una o due tanichette di Paraflu, indifferentemente concentrato o pronto all’uso.
Attrezzi

Perchè proprio questi due componenti?

Valvola termostatica: regola il flusso di liquido refrigerante dal motore al radiatore, è un componente abbastanza semplice ma dopo molti anni di vita può presentare guarnizioni cedute, molla e cilindretto particolarmente incrostati e che tendono a bloccarsi. E’ responsabile del corretto scorrere di refrigerante nel circuito.

Valvola
Sensore
: collegato alla centralina, “comunica” con la lancetta della temperatura liquido motore sul cruscotto. Occorrerebbe fare una misurazione con tester e sensore in sede per verificarne il corretto funzionamento, ma il connettore è “chiuso” nella sua parte posteriore, i contatti non sono raggiungibili! Con i dovuti accorgimenti, la funzionalità del sensore può essere verificata anche con il componente smontato.

Sensore

PROCEDIAMO

A motore rigorosamente freddo, ci prepariamo a sostituire la valvola iniziando con lo svuotamento del circuito di raffreddamento. Nella zona destra del cofano, sempre sulla destra del motore troviamo due grossi tubi di gomma neri, uno in alto, quello su cui troveremo la valvola (mandata al radiatore) e uno sotto di esso, attaccato alla parte bassa del radiatore. Posizioniamo la bacinella e qualche straccio in prossimità dell’attacco con la valvola e con la cagnetta allentiamo la fascetta metallica di tenuta, arretrandola poi sul tubo.
Peugeot 307 - Valvola

Staccato il tubo (poco liquido in questa parte) usiamo le chiavi di 10 per rimuovere la valvola (2 viti a testa esagonale, sopra e sotto). Nel caso non stessimo usando una chiave snodata, per la vite inferiore servirà una chiave aperta con manico accorciato. ATTENZIONE,  il  liquido di raffreddamento inizierà a sversare, prepariamoci a raccoglierlo (è abbastanza inquinante, evitiamo di farlo colare in un tombino!). Tolta la valvola con una leggerissima trazione e finito il gocciolamento, possiamo dare una pulita alla sede metallica e mettere in posizione la valvola nuova serrando le viti senza sforzare; si possono inumidire le guarnizioni con una goccia d’olio.
Reinseriamo il tubo di gomma e rimettiamo correttamente in sede la fascetta metallica. Prima di passare allo smontaggio del sensore ci creiamo un po’ di spazio andando a rimuovere la scatola del filtro aria.

Peugeot 307 - Sensore

Con un cacciavite a croce allentiamo la fascetta metallica di tenuta sul manicotto in uscita dalla scatola filtro. Sul bordo destro della scatola, scendendo con la mano, troveremo una linguetta di plastica molto tenera. Premendola, possiamo poi tirare verso l’alto la scatola filtro; avremo così un ottimo spazio di manovra per operare sul sensore il quale non è facilissimo da raggiungere.
Sempre sulla parte destra della testata, in prossimità della derivazione dei tubi di gomma del circuito di raffreddamento, smontiamo una flangetta metallica portacavi che in parte copre il sensore. Stacchiamo il connettore grosso azzurro, tirando la leva rossa, poi estraendolo dalla flangetta. Togliamo anche l’anello di plastica passacavo sul retro della flangia, facendo leva sotto di esso con un cacciavite. La flangia si stacca svitando 2 viti laterali a testa esagonale di 10 mm, non particolarmente serrate.Peugeot 307 - FlangiaAbbiamo così raggiunto il sensore! E’ possibile che per operare sulla linguetta di sgancio del connettore occorra dare mezzo giro al dado di fissaggio; operiamo con la chiave aperta di 21. Svitando il sensore potrebbe esserci un minimo sversamento di liquido. Puliamo la sede con uno straccio e inseriamo il sensore nuovo, una bella serrata al dado, agganciamo il connettore…e siamo pronti a ripetere al contrario le operazioni di smontaggio:

-fissaggio flangia
-attaccare portacavi nero e reinserire connettore azzurro
-inserimento scatola filtro
-attacco manicotto alla scatola, serraggio fascetta.

Prima di andare a farci un bel giro sarà bene procedere al riempimento del circuito di raffreddamento!

RIEMPIMENTO CIRCUITO DI RAFFREDDAMENTO

Teniamo a portata di mano una quantità di refrigerante adatta, apriamo la vaschetta di espansione del circuito – la “boccia” di plastica nell’angolo alto a sinistra nel cofano motore – e iniziamo a riempirla col refrigerante, portandolo al di sopra del livello MAX. Accendiamo l’auto e aspettiamo che il liquido nella “boccia” di espansione venga richiamato. Versiamo ancora refrigerante; dovremo lasciare l’auto accesa e aspettare qualche minuto che la temperatura del motore salga. Andremo a fare piccoli rabbocchi, senza superare di troppo il livello MIN; durante l’attesa controlliamo l’assenza di perdite in prossimità dei componenti che abbiamo sostituito o comunque smontato (ne approfittiamo anche per.verificare il corretto funzionamento della ventola! ATTENZIONE alle mani!); qualche energica “pompata” a mano sui manicotti neri può facilitare il movimento di aria all’interno del circuito verso la “boccia”. Dopo un paio di “attacchi” della ventola dovremmo essere pronti per un giretto di collaudo, non prima di aver chiuso saldamente la “boccia”. Controlleremo successivamente, a motore freddo, il livello del liquido al suo interno, facendo un piccolo rabbocco se necessario per mantenere il livello fra le due tacche MIN-MAX. Verificheremo il livello anche nei giorni seguenti l’intervento, con l’auto utilizzata come di consueto.

NOTE:

  • verificare sul libretto d’ Uso dell’auto la corretta portata del circuito di raffreddamento;
  • indipendentemente dalla funzionalità della valvola e del sensore, la pulizia del circuito e il cambio totale del refrigerante ANDREBBERO fatti ogni 2-3 anni.

BUON LAVORO!

One thought on “[GUIDA] Peugeot 307 1.6 XS 16V – problemi con la temperatura del liquido di raffreddamento